Duca di Dolle alla 48° Edizione di Vinitaly in programma a Verona dal 6 al 9 aprile 2014


 

Vini Still life duca di dolleL’azienda agricola Duca di Dolle esordisce a Vinitaly all’interno del padiglione dedicato ai vini biologici provenienti da tutta Italia. Saranno 15 in totale gli espositori veneti, e solamente 2 le aziende produttrici di Prosecco Docg certificato Biologico.

 

Una sfida difficile, quella di produrre vini bio in un’area ad alta densità vitivinicola come quella del Prosecco Docg, che la nuova proprietà Duca di Dolle ha affrontato fin dall’inizio della nuova gestione, nel 2011, convertendo al biologico i 10 ettari di vigneti aziendali situati in località Rolle di Cison di Valmarino (TV).

 


La particolare posizione dei vigneti, all’interno dei 22 ettari complessivi della Tenuta, coltivati a frutteti, prati e bosco, consente di praticare una viticoltura a bassissimo impatto ambientale, certificata biologica, senza risentire degli effetti dei trattamenti più invasivi effettuati in altre aree del territorio.

 

 

 

I vini Duca di Dolle: un percorso verso l’eccellenza e la sostenibilità

 

La qualità dei vini Duca di Dolle è garantita in primis dall’attentissima cura del vigneto, dalla raccolta completamente manuale e dalla meticolosa selezione delle uve. A partire dall’annata 2012 l’azienda ha adottato la vendemmia a temperatura controllata, ovvero il trasporto delle uve appena raccolte in cantina attraverso automezzi refrigerati, per avere il controllo delle temperature dalla vigna alla pigiatura ed evitare l’innescarsi di fermentazioni indesiderate che, se mal gestite, potrebbero tradursi in evidenti difetti del vino. Questa tecnica di vendemmia consente di preservare al massimo le caratteristiche organolettiche dell’uva minimizzando la successiva lavorazione in cantina, per ottenere vini il più possibile naturali e genuini, vera espressione del territorio in cui nascono.

 

 

 

Per esaltare ulteriormente le caratteristiche di eleganza, profumi e longevità dei vini spumanti Duca di Dolle, alla pressatura soffice delle uve segue una macerazione di 24 ore a bassa temperatura (circa 4 °C), un processo chiamato criomacerazione che consente di estrarre gli aromi primari dell’uva presenti nella parte interna della buccia e di ottenere un nettare con profumi più intensi, fruttati e definiti.

 

 

 

Una produzione limitata, circa 26.000 bottiglie all’anno, che oltre alle due etichette Biologiche proposte in degustazione a VinitalyBio 2014, il Prosecco Brut e l’Extra Dry, comprende anche lo Spumante Docg “Rive di Rolle” Brut Cuvèe, un vero e proprio Cru aziendale, prodotto in serie numerata e limitata a 6000 bottiglie a partire da un singolo vigneto (“riva” nel dialetto locale) vecchio di oltre 50 anni, che a partire dall’annata 2013 sarà anch’esso certificato Biologico. Completa la gamma dei vini Duca di Dolle lo Spumante Superiore di Valdobbiadene DOCG Cartizze, prodotto in un ettaro di vigneto aziendale a Santo Stefano di Valdobbiadene, zona storica della Docg Cartizze, unica referenza non biologica dell’annata 2013. Anche questo vigneto è condotto con metodi a basso impatto ambientale, in pieno accordo con la filosofia aziendale. Si tratta di un Cartizze unico nel suo genere, con un residuo zuccherino bassissimo (5 g/l) che lo fa rientrare nella categoria Brut, mentre solitamente il Cartizze è proposto in versione Dry con un residuo zuccherino tra i 17 e i 32 g/l. Con il suo nuovo Cartizze Brut, Duca di Dolle ha voluto dunque esprimere l’essenza più autentica del prosecco.

 

 

 

Il percorso di qualità intrapreso nel 2011 dalla famiglia Baccini prevede come fondamentale obiettivo, nel 2016, quello di avere una propria cantina.

 

Nell’attesa di poter vedere realizzarsi tale obiettivo, Duca di Dolle si affida, per la pigiatura, la vinificazione e la spumantizzazione, a tre diverse aziende del territorio, selezionandole in base alla più prossima rispondenza ai propri valori di naturalità e di minima manipolazione del vino in cantina.

 

 

 

La storia della Tenuta

 

Adagiata sulle verdi colline di Rolle di Cison di Valmarino (TV) nel cuore della zona di produzione del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg, la tenuta Duca Di Dolle affonda le sue radici nella storia.

 

Punto FAI in Italia per la salvaguardia del paesaggio, nel XVI secolo la tenuta fu sede di un convento di origine medioevale di cui restano ancor oggi il portale d’ingresso e le arcate del chiostro. Proprio i frati camaldolesi dettero il via alla tradizione vinicola tanto da rendere l’eremo un punto di riferimento per la zona.

 

Più tardi la proprietà passò alla famiglia Brandolini e, nella prima metà del 1900, al “poeta contadino” Nino Mura, appassionato di natura e cultura, che, tra gli anni ’50 e ’60 amava organizzare incontri conviviali con amici artisti e letterati, quali i poeti Giovanni Comisso e Andrea Zanzotto.

 

DI proprietà dal 1974 della famiglia Bisol, titolare dell’omonima celebre azienda vinicola di Valdobbiadene, la tenuta viene infine acquistata, nel 2011, dalla famiglia Baccini che, provenendo dal mondo della Ricerca e Sviluppo, ha da subito deciso di puntare sull’innovazione, sulla qualità dei prodotti e sulla sostenibilità ambientale.

 

 

 

IL RELAIS

 

Il Relais Duca di Dolle è un agriturismo di charme ricavato dall’antico eremo camaldolese del 1500, ristrutturato nel pieno rispetto della struttura originaria, composta da diversi edifici posti proprio sulla cima di un colle panoramico a pochi passi dal borgo di Rolle.

 

Gli alloggi sono in tutto tredici: nove camere matrimoniali e quattro appartamenti dotati di ogni comfort, per soddisfare le necessità di una clientela internazionale. Nel giardino terrazzato del relais, da cui si gode di una vista incomparabile sulle colline vitate di Rolle, una splendida piscina e un’originale vasca idromassaggio ricavata da una tinozza in legno consentono agli ospiti una pausa rilassante dopo una giornata trascorsa all’aria aperta in mezzo alla natura.

 

A disposizione degli Ospiti, oltre all’area relax, anche biciclette per escursioni nei dintorni e raffinati corsi di cucina veneta, organizzati su prenotazione.

 

Naturalmente è possibile, per gli ospiti, degustare gli eccellenti prosecchi spumanti Duca di Dolle, accompagnandoli con i salumi e le altre specialità prodotte all’interno della Tenuta. Le materie prime impiegate nella cucina del Relais per la prima colazione e per gli spuntini (dolci, marmellate e confetture, pane e grissini, il tutto fatto in casa, salumi tipici e molto altro) provengono quasi totalmente dall’azienda stessa, e solo in in qualche caso da altri produttori locali selezionati.