L’ITALIA SI AGGIUDICA L’EDIZIONE 2012 DELL’INTERNATIONAL WINE TOURISM CONFERENCE AND WORKSHOP


mtv_nazionaleSarà il Movimento Turismo del Vino ad organizzarla in Umbria dal 30 gennaio al 2 febbraio del prossimo anno

E’ questo l’ottimo risultato che la delegazione del Movimento Turismo del Vino, guidata per l’occasione dalla Vicepresidente Daniela Mastroberardino, ha riportato dalla terza edizione della Conferenza internazionale sul Turismo del Vino che si è chiusa domenica 6 febbraio a Porto.

Occasione
di
affari e di incontri tra operatori, di confronto tra esperienze nei vari
paesi
produttori partecipanti, nonché di visite alle cantine e di degustazioni
di
vino, la
Conferenza è stata un importante momento di riflessione e
analisi internazionale sul settore dell’Enoturismo che ha visto circa
173
delegati provenienti da oltre 30 diversi Paesi, tra cui Argentina, Austria,
Brasile, Croazia, Lettonia, India e Sud Africa, 45 tour
operator e agenzie di viaggio specializzati nel turismo enogastronomico
(+ 30%
rispetto al 2010) e ben 326 tra giornalisti, bloggers ed esperti di
settore
provenienti da tutta Europa e dagli Stati
Uniti.


 “Per
il Movimento è’ stata senza dubbio
un’occasione importante di confronto –afferma la Vicepresidente- e la presenza di una
rappresentanza del
turismo enologico italiano a tutto tondo quale la nostra, è risultata
notevolmente apprezzata da tutti. Abbiamo raccolto moltissime richieste
di
informazioni sugli eventi che organizziamo e sulle cantine nostre
associate.
Notevole apprezzamento – e non poteva essere diversamente – anche per i
vini
italiani.”
MTV Daniela Mastroberardino

 “L’assegnazione
all’Italia
dell’organizzazione della prossima edizione dell’International Wine
Tourism
Conference and Workshop –conclude Chiara Lungarotti, Presidente
MTV- conferma quanto il Movimento sia considerato
punto di riferimento imprescindibile per l’enoturismo in Italia. Il
nostro staff
è già a lavoro per realizzare l’edizione 2012 in Umbria, a Perugia,
considerato punto centrale e focale a rappresentanza dell’intero
territorio
nazionale, in collaborazione e con il supporto delle istituzioni locali e
degli
operatori del settore”

A
margine
della conferenza, il Movimento durante le giornate della kermesse ha
offerto un
panorama ampio e completo della produzione vinicola italiana attraverso
degustazioni dei vini delle diverse regioni italiane presentati al
tavolo
espositivo ufficiale. Occasione dal “sapore Made in Italy”” è stata
inoltre
la  Cena di Gala,  riservata ad un parterre
selezionato di
ospiti internazionali, dove sono stati protagonisti prodotti tipici
campani ed
umbri, lavorati per l’occasione dallo chef Domenico d’Imperio, inviato
speciale
dal Bel Paese per occasione, in abbinamento ai vini italiani messi a
disposizione dalle cantine socie.

In
attesa,
dunque, che tra un anno si apra a Perugia la quarta edizione dell’IWTCW
si
prevede anche che, già a partire dal prossimo mese una delegazione di
operatori
venga in visita nella regione per conoscere da vicino il territorio e
fissare i
primi paletti per l’organizzazione della prossima
conferenza.