Premio Godio 2008


merano_winefestivalIn data 3 novembre 2008 nella GourmetArena del Merano International WineFestival & Culinaria in piazza Terme si è svolto il Premio Godio 2008. Il Premio Godio 2008 ha previsto la selezione di massimo 3 partecipanti tra i cuochi emergenti altoatesini a condizione che non avessero ancora compiuto il 35esimo anno di età dalla Commissione del Gourmetclub Alto Adige e Gourmet’s International. La Commissione ha stabilito il menù a base di piatti della tradizione tirolese: -Testina di vitello all’agro – Zuppa di vino sudtirolese -Torta di grano saraceno.

I criteri di valutazione del Premio Godio 2008 hanno tenuto conto che siano rispettati i fondamenti nutrizionali riconosciuti; che devono essere utilizzati prodotti locali della migliore qualità; il layout dei piatti deve rendere riconoscibili i principi della corretta disposizione basata su una raffinata esuberanza priva di ridondanze, armonia di forme, colori ed elementi; autenticità senza effetti scenici esagerati per non estraniare piatti ed ambiente; devono essere considerati gli aspetti legati alla vitalità e alla salute con la padronanza delle tecniche di cottura; infine qualità e varietà nell’offerta, cortesia nei confronti dell’ospite e abilità nel servizio.

Alla finale sono giunti in ordine di presentazione i seguenti cuochi: Antonio Gerace dell’Hotel Meranerhof di Merano (BZ), Evelin Frank del RomantikHotel Oberwirt di Marlengo (BZ) e Paris Arnold dell’Hotel Ganischgerhof di Nova Ponente (BZ).

La giuria era composta dal presidente Helmuth Köcher – Gourmet’s International, dai giurati: Karl Baumgartner – chef stellato Michelin, Bruno Cicolini (coordinatore) – ordine professionale maestri di cucina, Luigi Cremona – giornalista e critico gastronomico, Marco De Majo – Presidente Ass. Cuochi Bolzano, Anna Godio – sorella di Godio, Herbert Hintner – chef stellato Michelin, Doris Moser – albergatrice e ristoratrice e Michele Nardelli – vincitore Premio Godio 2007, nonché dai giurati di laboratorio: Francesco Gambardella – ristoratore di Maratea e Vincenzo Grippa – chef di cucina.

La giuria ha attentamente valutato e dibattuto, ma non ha aperto la busta con il nome del vincitore del Premio Godio 2008, rimandando l’emozionante momento alla serata del 20 novembre 2008 allorchè la Guida Michelin Italia 2009 viene presentata a Merano.

L’eccezionale serata è nata dalla collaborazione tra Michelin e Merano International WineFestival & Culinaria e ha visto la conferma ma anche la nomina dei nuovi stellati Michelin a livello nazionale e dell’Alto Adige. A seguire una cena superlativa, splendido connubio culinario tra chef stellati, finalisti del Premio Godio 2008, vincitore del Premio Godio 2007 e patron di casa del Restaurant Kallmünz di Merano in abbinamento a selezionatissimi vini alto atesini.

A conclusione apertura della busta contenente il nome del vincitore del Premio Godio 2008: al primo posto si è classificata Evelin Frank del RomanitkHotel Oberwirt di Marlengo (BZ). Consegna il premio Angelica Godio, figlia di Giancarlo Godio.