SUMMA 2011 SI CONFERMA VETRINA DI ECCELLENZA PER IL SETTORE VINICOLO


003img_7972_summa_2011_ambiente_copiaOttimo il bilancio dell’edizione 2011 di Summa organizzata da Alois Lageder nell’antichissimo e suggestivo borgo di Magrè in Alto Adige. La storica cornice di Casòn Hirschprunn ha accolto 2600 operatori e oltre 60 giornalisti italiani, tedeschi e americani che, nelle giornate del 10 e 11 aprile, hanno potuto degustare oltre 250 vini di 50 produttori provenienti da Germania, Italia, Austria, Portogallo e Francia.

Rispetto alla proposta enologica presentata, i maggiori consensi sono stati per le etichette di Alois Lageder e Tenutae Lageder e sono stati molto apprezzati i vini tedeschi protagonisti della manifestazione, tra i quali eccellenti Riesling. Inoltre, un’audience professionale proveniente da diversi Paesi – tra cui Italia, Germania, Cina, India, Dubai, Giappone e Usa – ha valutato positivamente i pregiati champagne biologici di De Sousa ed effettuato degustazioni guidate di Pinot neri, Bordeaux francesi e vini del Chianti.
Come di consueto la manifestazione si è caratterizzata per il tema dell’ecosostenibilità che ha avuto un ruolo di primo piano anche nella proposta gastronomica offerta agli ospiti di Summa. A Magrè sono intervenuti in veste di sponsor alcuni tra i nomi d’eccellenza dell’agroalimentare biologico, come il pastificio trentino Felicetti che ha presentato, insieme allo chef stellato Davide Scabin del ristorante Combal.Zero di Rivoli (Torino), diverse interpretazioni delle sue paste biologiche monograno.

003img_7824summa_2011_ambiente_copia_1Infine Summa si è distinta anche quest’anno per il sostegno garantito alla buona causa patrocinata dall’associazione di volontariato onlus Aiutare senza Confini, raccogliendo un contributo importante per i profughi della guerra civile in Birmania.

Sono molto soddisfatto degli obbiettivi raggiunti con l’edizione di Summa appena conclusa. – dichiara Alois Lageder– Se da un lato abbiamo registrato un’affluenza qualificata e più elevata rispetto alle scorse edizioni, dall’altro ho apprezzato la generosità degli intervenuti che, grazie alle loro donazioni, hanno permesso di raccogliere una cospicua somma di denaro per la causa di Aiutare senza confini che mi sta particolarmente a cuore“.


Maggiori informazioni sui progetti umanitari di Aiutare senza confini: www.aiutaresenzaconfini.org

Ulteriori informazioni su Alois Lageder: www.aloislageder.eu