TORNA L’APPUNTAMENTO CON SUMMA: LA VETRINA DI ECCELLENZA PER IL SETTORE VINICOLO


003img_7798_summa__ambienteRaffinate verticali di etichette pregiate, degustazioni di oli d’autore e prodotti da agricoltura biologico-dinamica saranno solo alcune delle novità che attendono gli ospiti della rinomata Manifestazione. Un momento di confronto importante riservato agli operatori del settore che vedrà l’elite vitivincola nazionale ed internazionale ed un’audience qualificata scoprire le novità del comparto per vivere due giorni all’insegna dell’ecosostenibilità..

Magrè, febbraio 2012- Dopo il positivo bilancio dell’edizione 2011, l’antico borgo di Casòn Hirschprunn a Magrè in Alto Adige si prepara ad accogliere la nuova edizione di Summa, appuntamento enologico organizzato da Alois Lageder il 25 e 26 marzo 2012 e riservato esclusivamente agli operatori del settore.

L’evento sviluppato in
due giornate sarà l’occasione per riunire i più famosi vigneron
nazionali ed internazionali che, davanti ad un’audience qualificata,
presenteranno le loro migliori etichette. Nella storica cornice di Casòn
Hirschprunn, esperti italiani e stranieri del settore vinicolo avranno
la possibilità di degustare vini selezionati nella tranquillità degli
spazi seicenteschi del palazzo, entrando in contatto diretto con oltre
40 produttori provenienti da Italia, Germania, Austria, Australia e
Portogallo.

Ad
ulteriore conferma del grande prestigio dell’evento, nelle giornate del
25 e 26 marzo, l’organizzazione ha previsto per i suoi ospiti un carnet
fitto di appuntamenti, a partire dalla presentazione di alcune
verticali di altissimo livello. I presenti potranno degustare  pregiate bottiglie della selezione Rarum della Tenuta Alois Lageder, apprezzare l’ottimo barbaresco del Marchese di Grésy o sperimentare il mondo del biodinamico grazie ai Riesling firmati Dr. Bürklin-Wolf. Per gli amanti del Sauvignon, imperdibile infine la verticale di Sattlerhof. Per
tutti coloro che volessero approfondire le tematiche legate al terroir e
ai vitigni, la Tenuta Lageder organizzerà durante la Manifestazione
alcuni seminari di grande rilievo tra i quali “ Il DNA svela le origini dei vitigni altoatesini” tenuto da Jose´ Vouillamoz e “Terroir geologici…non solo teoria. Analisi e studi alla ricerca dell’eccellenza consapevole del proprio vino” illustrato da Carlo Ferretti.

 

Ideata sul modello dei green event
, come di consueto, Summa sarà caratterizzata dal tema
dell’ecosostenibilità che quest’anno avrà un ruolo di primo piano in
diversi ambiti della manifestazione. La proposta gastronomica –
realizzata dagli chef  Stefan Unterkircher del
Ristorante Castel Ringberg e Karl Baumgartner del Ristorante Schöneck, ,
nonché da Josef Affenzeller, giovane cuoco della Weinschenke Vineria
Paradeis
– abbinerà sapientemente ad un tocco gourmet prodotti stagionali e di
derivazione biologica, accompagnando i presenti in un viaggio nei sapori
e nella memoria del territorio italiano, grazie a degustazioni di oli
d’autore, formaggi, speck, cioccolata, distillati e aceti. L’evento sarà
per gli ospiti anche un’ottima occasione per conoscere i vigneti della
Tenuta Alois Lageder  che potranno essere visitati
attraverso brevi tour organizzati a cavallo, in carrozza o e-bike.
Infine, per promuovere la mobilità “sostenibile”, l’organizzazione darà
ai presenti la possibilità di testare durante le giornate di Summa una
decina di macchine elettriche a loro completa disposizione.

 

Eccellenza,
sostenibilità e atmosfera esclusiva fanno di Summa un appuntamento
davvero unico per il comparto di riferimento: la Manifestazione non darà
solo la possibilità agli ospiti di apprezzare una proposta
enogastronomica esclusiva ma sarà un importante momento di condivisone
ed intrattenimento che culminerà nella serata di domenica 25 marzo con
un’esibizione dal vivo della famosa blues band di Gianni Frasi.

 


Dopo aver raccolto oltre 30000 Euro nella scorsa edizione,  Summa sosterrà anche per il 2012 i progetti umanitari di Aiutare senza Confini con un contributo importante per i profughi della guerra civile in Birmania.

Aiutare senza Confini
è un'associazione umanitaria onlus che ha l'obbiettivo di aiutare
i profughi della guerra civile in Birmania (Myanmar). Già nel 2008, fu
realizzato in Birmania l’ospedale Wendelgard Lageder, una struttura di
pronto soccorso sanitario al servizio dei profughi birmani che, scampati
alla guerra civile, trovavano rifugio al confine con la Tailandia.
Questo progetto umanitario intitolato a Wendelgard Lageder von
Dellemann, sorella defunta di Alois Lageder, e reso possibile grazie a
varie offerte e ad un contributo versato annualmente dalla Tenuta Alois
Lageder, ha aperto la strada per realizzare altri tre progetti: il nuovo
edificio della scuola “New Day” per 366 bambini figli di profughi
birmani, la copertura delle spese di gestione annuali della scuola e
un’iniziativa di educazione musicale incentrata sull’uso terapeutico
della musica per superare i traumi pesanti subiti durante la guerra
dalle vittime e dalle loro famiglie.
www.aiutaresenzaconfini.org

Foto weinlese.it Summa 2011