IAN D’AGATA PREMIATO CON LA GRAN MEDAGLIA DI CANGRANDE


dagata_vinitaly_lowIan D’Agata, giornalista e wine writer, è stato scelto dalla Fiera di Verona fra i protagonisti dell’anno nel mondo del vino e gli è stata assegnata la Gran Medaglia di Cangrande.

Nell’ambito della 45ª edizione del Vinitaly, appena conclusasi, Ian D’Agata ha ricevuto il prestigioso riconoscimento “GRAN MEDAGLIA DI CANGRANDE”, che la Fiera di Verona assegna ogni anno a “quei protagonisti del mondo del vino che hanno saputo esprimere al meglio le capacità del territorio.”

Il
premio è stato ritirato domenica
10 aprile scorso,
presso
lo stand istituzionale del Friuli Venezia Giulia, regione che ha
segnalato il giornalista all’Ente Fiera.
Sono stati il dott.
Roberto Molinaro, Assessore Regionale all'Istruzione, e il dott.
Mirko Bellini, Direttore dell'Agenzia per lo sviluppo rurale ERSA, a
consegnare la Medaglia a D’Agata.

D’Agata
è un esperto internazionale di vitigni italiani e stranieri. È
inoltre notizia recente la sua nomina a Regional
Chair dei Decanter
World Wine Awards (DWWA),
in particolare per il Piemonte e tutta l’Italia Meridionale.

Da
alcuni anni collabora inoltre con la regione Friuli Venezia Giulia
per la promozione e valorizzazione dei vitigni autoctoni quali il
Picolit, lo Schioppettino, e il Friulano (ex Tocai).

“È
con gioia che ricevo questo premio, lo considero un riconoscimento al
mio amore per le bellezze del Friuli”, commenta Ian D’Agata, “mi
rende felice e onorato essere qui oggi, anche perché so che lo devo
ai miei amici produttori. Devo dire grazie ad ognuno di loro per il
tempo che mi ha dedicato facendomi assaggiare i suoi vini,
raccontandomi delle sue vigne, portandomi a camminare fra di esse,
chiacchierando di cloni, potature, e tanto altro.”


Ian
D’Agata, italiano,
nato
in Canada, vanta più di 25 anni di esperienza nel vino. Premiato nel
2007 quale “Miglior giovane giornalista italiano” dal Comitato
Grandi Cru d’Italia, è autore di numerose pubblicazioni e articoli
su testate di tutto il mondo, relatore e conferenziere a livello
internazionale su temi quali vitigni autoctoni e vino e salute,
nonchè docente presso università italiane e americane. È stato dal
2004 al 2010 anche Direttore dell’International Wine Academy of
Roma.

Dal
2005 è Responsabile per l’Italia e Bordeaux dell’International
Wine Cellar di Stephen Tanzer, dal 2008 è co-autore della “Guida
D’Agata e Comparini ai Migliori Vini d’Italia”, dal 2009 autore
della “Guida ai vini Prezzo-Piacere”, guide oggi confluite nella
nuova, annuale, e più ampia “Vin-Guida all’eccellenza del vino
italiano”, e
dal
2010 anche della statunitense “The Ecco guide to the best wines of
Italy”.


www.iandagata.com